Si è verificato un errore nel gadget

31 maggio 2010

Mousse al cioccolato

Qualche giorno fa, il mio amore, facendo zapping, è stato attratto dalla preparazione di una prelibata mousse al cioccolato. Quando sono tornata a casa mi ha subito elencato gli ingredienti ma naturalmente senza dosi e, cosa che mi è suonata alquanto strana trattandosi di mousse, mi ha riferito che la cottura era in forno.
Ho pensato che ieri fosse il giorno giusto per preparare questa mousse perchè...almeno la domenica un dolcetto ce lo vogliamo concedere o no?
E così mi sono messa all'opera, mi sono regolata ad occhio con le dosi ma il composto appariva perfetto...tutto è filato liscio fino al momento di mettere in forno. Con dolcezza chiedo ancora : " Amore sei sicuro che va cotta nel forno? Non ricordi proprio a quanti gradi? "....Certo che va nel forno, ma i gradi proprio non li ricordava e così improvviso e regolo il forno sui 160° per 10 minuti.
Non andava in forno, no, certo che no, è una mousse e io la mousse l'ho fatta un sacco di volte..dovrei saperlo ma l'amore è cieco e pure sordo e io mi sono fidata. Per carità quello che ne è uscito non era male, sembrava una sorta di cuore caldo...più o meno...beh, per farla breve dopo un breve litigio dove lui tentava a tutti i costi di avere ragione ho ripreso in mano la situazione e in quattro e quattrotto ho preparato una vera mousse e lui, dopo averla divorata, ha esordito dicendo " è fantastica "..."ma dovresti metterci un pò meno cioccolato". Ahh gli uomini, pur di avere l'ultima parola.......

INGREDIENTI

3 uova
3 cucchiai zucchero
100 gr cioccolato al latte
1 cucchiaio liquore al cioccolato
1 tazza panna montata

Sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere uno zabaione gonfio.
Nel frattempo fate sciogliere il cioccolato nell'apposito accessorio o se non l'avete in un pentolino a bagnomaria.
Quando il cioccolato si sarà leggermente intiepidito aggiungerlo allo zabaione e mescolare bene, poi unire il liquore e amalgamare.
Montare la panna e incorporarla al composto mescolando delicatamente.
Versare la mousse in coppette e mettere in frigo per almeno 1 ora e mezza.
Al momento di servire decorare a piacere con fiocchetti di panna montata, cialde o mirtilli come ho fatto io.

24 maggio 2010

Pappardelle della suocera

Mia suocera, oltre ad essere una donna eccezionale, è anche una fantastica cuoca e spesso mi ritrovo a chiederle consigli e dritte culinarie.
Queste pappardelle le ha preparate lei la scorsa settimana e il mio compagno mi ha chiesto di rifarle " identiche " !
Ok mi sono detta, niente panico..ce la posso fare!?...
Ce l'ho fatta in effetti, in pochi minuti lui e i bambini le hanno divorate, sono giusto riuscita a salvarne un piattino da fotografare ma non credo durerà a lungo.
Buon inizio settimana a tutti e un grazie a mia suocera per i consigli.

INGREDIENTI

per 4 persone

500 gr pappardelle fresche
5 salsicce
100 gr guanciale
250 gr funghi champignons
250 gr funghi orecchiette
1 kg polpa di pomodoro
3 spicchi d'aglio
sale
pepe
peperoncino
olio d'oliva

Sbucciare l'aglio e trtarlo finemente insieme al peperoncino quindi far soffriggere in una pentola grande con 2 cucchiai d'olio.
Tagliare il guanciale a striscioline e, quando l'aglio comincia a imbiondire, unirlo al soffritto.
Cuocere un paio di minuti, poi, aggiungere le salsicce private della pelle e sbriciolate.
Insaporire con sale e pepe e cuocere finche la salsiccia sarà rosolata.
Nel frattempo, pulire i funghi e tagliarli a pezzetti, quindi versarli in pentola e cuocere qualche minuto.
Versare la polpa di pomodoro, allungare con un bicchiere d'acqua e se occorre, aggiustare di sale, pepe e peperoncino.
Far bollire il sugo a fuoco basso per almeno 3 ore.
Cuocere le pappardelle in acqua salata, quindi scolarle e condirle con abbondante sugo.

22 maggio 2010

Lemon curd

Dopo i lemon meltaways non poteva certo mancare la famosa lemon curd e, avendo a disposizione molti limoni gentilmente offerti da mia suocera, ne ho approfittato per prepararne qualche vasetto.
E' una crema che ha origini inglesi, molto semplice da preparare. Si serve solitamente all'ora del tè, spalmata su scones, muffins o toast, ma è anche ottima come ripieno per torte.
Una volta preparata si può conservare in vasetti di vetro per 10/15 giorni in frigo.

INGREDIENTI

200 gr zucchero
230 ml succo di limone
3 limoni non trattati
3 uova
110 gr burro


Sbattere bene con la frusta lo zucchero e le uova fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.
Aggiungere il succo dei limoni e la buccia grattugiata.
Far fondere il burro in un pentolino e aggiungerlo al composto.
Amalgamare bene e versare tutto in un pentolino antiaderente.
Far cuocere a fuoco basso per qualche minuto o finchè non comincia ad addensarsi, mescolando sempre.
Versare la crema in vasetti di vetro sterilizzati, chiuderli bene e rovesciarli finchè la crema non si fredda.
Conservare in frigo.

17 maggio 2010

Lemon meltaways


E' da un po che cercavo la ricetta di questi biscottini che avevo assaggiato molto tempo fa a Londra ma dei quali non ricordavo il nome. Un paio di settimane fa ho ricominciato la mia ricerca, ricordavo la parola lemon ma non il resto, poi, quando stavo per abbandonare, faccio un salto in uno dei miei blog preferiti, quello di Misya (http://www.misya.info/), e chi ti trovo?....i miei cari lemon meltaways!
Così non ho perso tempo, mi sono appuntata la ricetta e approfittando dell'ennesimo week end di pioggia mi sono messa all'opera.
A causa di alcune intolleranze alimentari ho sostituito la normale farina con quella di kamut e ne ho anche aumentato la quantità, avendo poi a disposizione anche delle arance ho pensato di fare anche una versione orange meltaways.
Il risultato è stato eccellente in entrambi i casi e l'aroma di limone che ha invaso la mia cucina mi ha dato la sensazione ( e ci tengo a sottolineare " sensazione " ) di vedere un caldo sole giallo dietro le nuvole...
Buona settimana a tutti.

INGREDIENTI

300 gr farina di kamut (o farina normale)
150 gr burro
130 gr zucchero a velo
2 limoni ( o 2 arance )
25 gr maizena
1 pizzico di sale

Lavorare nel mixer il burro morbido insieme allo zucchero a velo, la scorza grattugiata dei limoni ( o delle arance), il succo dei limoni o delle arance e un pizzico di sale.
Quando il composto è cremoso unire la farina e la maizena e impastare bene tutto, fino a formare un impasto sodo ed omogeneo.
Dividere l'impasto in 4 pezzi e lavorarlo dandogli una forma cilindrica.
Avvolgere i cilindri di pasta con la pellicola e far riposare in frigo per qualche ora.
Quando la pasta sarà indurita, togliere la pellicola e tagliare delle fette spesse circa 1 cm.
Disporre le fette su una teglia con carta da forno e cuocere per 10/12 min a 180°.
Una volta intiepiditi si possono spolverizzare con zucchero a velo.

13 maggio 2010

Chocolate cream pie

Ho trovato questa ricetta in uno dei tanti ritagli che vagano liberi tra le pagine del mio ricettario, è una tipica torta americana e questa ricetta risale addirittura al 1931.
Ieri i miei bambini volevano una torta cioccolatosa e visto che gli ingredienti c'erano tutti....
                                    

INGREDIENTI

5 cucchiai  cacao amaro
4 cucchiai farina
1/2 tazza zucchero
2 tazze latte intero
1 uovo grande
1/4 cucchiaino sale
1 rotolo pasta sfoglia pronta
1/2 tazza panna montata
fagioli secchi

Cuocere la base di pasta sfoglia con un foglio di carta da forno sopra, ricoperto di fagioli secchi, a 180° per 8 minuti.
Scaldare il latte in una pentola larga a fuoco medio.
Intanto setacciare il cacao con la farina, lo zucchero e 1/4 di cucchiaino di sale.
Togliere la sfoglia dal forno,eliminare la carta e i fagioli, coprire i bordi con l'alluminio se sono già troppo cotti e cuocere per altri 3/4 minuti, poi, far freddare la base su una gratella.
Quando il latte alza il bollore aggiungere gli ingredienti secchi.
Sobollire per 15 minuti, mescolando in continuazione per evitare che si attacchi.
Sbattere bene l'uovo ed unirlo alla crema di cioccolato.
Amalgamare velocemente con una frusta e cuocere ancora 2 minuti per far addensare. 
Con l'aiuto di una spatola, versare il composto nella base di sfoglia e livellarlo un po.
Montare la panna e, quando la torta si sarà freddata, decorare con la panna montata e servire.

               

11 maggio 2010

Cupcakes vaniglia e cioccolato

Ieri sfogliavo le pagine del mio ricettario alla ricerca di un dolcetto sfizioso da regalare a mio fratello e ai suoi colleghi per sdebitarmi di un piccolo piacere. Cercavo qualcosa di pratico e monoporzione e così mi sono andati gli occhi su questi cupcakes alla vaniglia e gocce di cioccolato che non facevo da un po di tempo.
Certo, i miei figli sono rimasti contrariati quando hanno capito che non erano per loro ma ho fatto promessa solenne di prepararne degli altri, tutti per loro, oggi stesso.
Buona giornata a tutti coloro che passeranno di quì.

INGREDIENTI

dose per 12 cupcakes

150 gr farina 00
120 gr zucchero
2 uova
120 gr burro
1 tazzina di latte
2 cucchiaini di lievito
2 cucchiaini essenza di vaniglia
100 gr cioccolato al latte

per la crema frosting

125 gr zucchero a velo vanigliato
250 gr burro
1/2 tazzina di latte
1 cucchiaino essenza di vaniglia
zuccherini

Preriscaldare il forno a 180°.
In una terrina lavorare insieme la farina, lo zucchero e il lievito.
In un'altra terrina sbattere le uova, aggiungere il burro fuso e l'essenza di vaniglia.
Unire i due composti e amalgamare bene aiutandosi con il latte.
Inserire dei pirottini di carta nella teglia per muffin e riempirli fino a 3/4 con il composto.
Cuocere per 10/12 minuti, quindi sfornare e lasciare raffreddare su una gratella.
Intanto preparare la crema frosting.
Lavorare il burro con lo zucchero, la vaniglia e il latte, con il mixer per qualche minuto o finchè si otterrà una crema liscia e morbida.
Con l'aiuto di una spatola ricoprire bene la superficie dei cupcakes.
E' importante non lasciare punti vuoti tra la crema e il bordo del pirottino, così facendo, il cupcakes rimarrà sigillato tra il pirottino e la crema, rimanendo fragrante.
Per la decorazione si può utilizzare anche una sac a poche e un po di fantasia.
Io andavo di corsa e ho semplicemente decorato con degli zuccherini.

5 maggio 2010

Impepata di cozze

Quando porto in tavola l'impepata di cozze il mio compagno ci si tufferebbe letteralmente dentro, è uno dei suoi piatti preferiti ed io cerco di farglielo trovare almeno una volta a settimana.
E' molto semplice e veloce da preparare, l'unica raccomandazione è di assicurarsi che le cozze siano freschissime.

INGREDIENTI

1 sacchetto di cozze fresche
pepe nero
sale
aglio
peperoncino
prezzemolo
olio d'oliva
pane

Lavare e pulire bene le cozze con l'aiuto di un coltellino.
Far scaldare in una padella molto ampia 3 cucchiai d'olio e 2 spicchi d'aglio.
Quando l'aglio inizia ad imbiondire aggiungere le cozze, spolverizzare con abbondante pepe nero appena macinato, sale e peperoncino.
Coprire e far cuocere qualche minuto finchè le cozze si saranno aperte.
Trasferire le cozze in un piatto e con l'aiuto di un colino filtrare il sughetto.
Mettere nuovamente le cozze in padella e versare il sugo filtrato.
Aggiungere ancora una macinata di pepe e il prezzemolo a ciuffetti.
Servire calde con il sughetto di cottura accompagnate da fette di pane tostato.